Spazi Liberi - Consulte Handicap Liguria
home > Archivio notizie > A GENOVA, PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA, I GIOCHI EUROPEI PARALIMPICI GIOVANILI 2017

A GENOVA, PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA, I GIOCHI EUROPEI PARALIMPICI GIOVANILI 2017

Riportiamo dal sito del Comune di Genova

Dal 9 al 15 ottobre sono attesi più di 800 atleti provenienti da 27 nazioni europee. Undici le discipline sportive : dal nuoto, nella piscina di Prà, alla vela nello specchio acqueo davanti a Corso Italia, passando per judo e sitting volley nel padiglione Jean Nouvel. La presentazione mercoledì 5 aprile a Palazzo Ducale. Doria : impegno dell’amministrazione comunale per un grande evento di civiltà e cultura della cittadinanza

Sanno andare oltre, sfidano limiti e barriere, sono giovani e molto determinati. Sono gli atleti che parteciperanno agli European Para Youth Games (EPYG), un evento che metterà Genova per una settimana al centro dell’attenzione internazionale del mondo paralimpico, dopo il grande successo delle Paralimpiadi di Rio 2016.

L’evento, di cui è testimonial il campione paralimpico dei 400 metri stile libero Francesco Bocciardo, è stato presentato mercoledì 5 aprile, nel salone del maggior consiglio di Palazzo Ducale, da Luca Pancalli e John Petersson - rispettivamente Presidente del Comitato italiano paralimpico e dell’European paralympic Committee - con il sindaco di Genova Marco Doria, il presidente della Regione Giovanni Toti e la sindaca di Savona Ilaria Caprioglio.

Pancalli e Petersson, che sono stati atleti paralimpici e diretti competitors nel nuoto, hanno entrambi sottolineato il “gioco di squadra delle istituzioni” senza cui non sarebbe possibile organizzare una manifestazione di questa portata. « Un evento - ha detto Pancalli - che oltre ad accendere i riflettori sui tanti giovani che ogni giorno si impegnano nell’andare oltre i propri limiti, vuole lanciare il messaggio, a tutti i ragazzi e le ragazze con disabilità, che il diritto allo sport è un loro diritto, che deve entrare nell’agenda politica delle istituzioni perché « è un pezzo di welfare e intercetta una dimensione socio-sanitaria oltre che sportiva ».

Inizia con un ricordo personale “che risale a molti decenni fa” l’intervento del Sindaco Marco Doria « Giocavamo una partita di pallanuoto contro la squadra dell’Ente nazionale sordomuti e vi assicuro che in acqua non c’erano barriere, i contrasti erano assolutamente seri e alla fine della partita ci si stringeva la mano e si sorrideva ». Doria ha espresso l’orgoglio di ospitare « un evento sportivo che porterà a Genova centinaia di atleti da tutta Europa per competizioni che si svolgeranno in impianti comunali o in strutture di proprietà civica come la Fiera. Una parte delle risorse del Patto per Genova è stata destinata al miglioramento degli impianti sportivi in vista dei Giochi europei paralimpici di ottobre »

Ad entrare nei dettagli e nei numeri della manifestazione è Dario Della Gatta, Presidente Comitato Organizzatore EPYG 2017 « Oggi abbiamo iscritti da ventisette nazioni europee, con una aspettativa che sfiora i 1200 atleti, cinquecento persone di staff più mille volontari, 2500 supporter, per un totale di circa 28mila pernottamenti, con una ricaduta impressionante per il settore del turismo. Saranno due i cluster di gara a Genova : Pra’ con la piscina I Delfini, totalmente priva di barriere, e il campo da calcio. Altro cluster il padiglione ’Jean Nouvel’ con cinque aree di lavoro : judo non vedenti, goalball, tennistavolo, tiro con l’arco e sitting volley. La boccia paralimpica sarà ospitata al Town Genoa Airport Hotel e la vela nello spazio acqueo davanti a corso Italia. Savona ospiterà l’atletica leggera al campo della Fontanassa ».

Massimo il coinvolgimento del tessuto scolastico, dalle elementari all’università.

Gli studenti degli istituti alberghieri Marco Polo e Bergese saranno impegnati nella ristorazione sui due grandi cluster di gara, uno a levante e uno a ponente. I ragazzi degli istituti tecnici Montale e Firpo affiancano il comitato organizzatore attraverso progetti di alternanza scuola lavoro, il Liceo musicale Pertini ha composto il jingle ufficiale dell’evento, mentre il Conservatorio Paganini offrirà un concerto agli ospiti internazionali. Anche gli alunni della scuola secondaria Parini-Merello e dell’istituto comprensivo di Quezzi, parteciperanno all’evento con i disegni che saranno esposti in una mostra dedicata agli EPYG 2017. Infine, ma non per ultimo, i ricercatori del Dipartimento di Neuroscienze analizzeranno l’effetto dello sport su benessere psicologico e qualità della vita attraverso un questionario rivolto agli atleti partecipanti

Per informazioni :

info@epyg2017.com

www.epyg2017.com

Portale della Consulta Regionale per la tutela dei diritti della Persona Handicappata - via Fieschi 15 - Genova - tel. 010.5484892 - consulta@regione.liguria.it - Crediti